Colpi di sole

- 28 agosto, 2009 1:39 pm

Si sa in questo periodo, vuoi per il caldo africano, per il buco nell’ozono, l’effetto serra e il discioglimento dei ghiacciai, è facile cadere vittime della calura. Deve essere questa la causa, secondo gli inquirenti, che ha portato la FIEG (Federazione Italiana degli Editori di Giornali) a chiedere all’antitrust di avviare una istruttoria nei confronti di Google News per abuso di posizione.

Ned Ludd, a capo del movimento Luddista

Il comunicato integrale lo trovate sul blog di Luca de Biase.

Mi piacerebbe commentare con voi alcuni passaggi del comunicato stampa FIEG, tipo, tipo:

I siti editoriali che non vogliono apparire su Google News verrebbero infatti automaticamente esclusi anche dal motore di ricerca Google.

Primo punto, è falso perchè è possibile escludere i propri contenuti da Google News restando comunque in Google Web Search.

Punto secondo, se capisco bene, gli editori vogliono la rimozione da Google News perchè l’algoritmo è oscuro, perchè non c’è controllo sull’utilizzo fatto dalle notizie ma al contempo vogliono restare indicizzati su Google web search. Perchè per caso Google Web Search è più aperto e trasparente di Google News? Non mi pare.

utilizzando parzialmente il prodotto dei singoli editori on line, [Google News] avrebbe un impatto negativo sulla capacità degli editori online di attrarre utenti ed investimenti pubblicitari sulle proprie home page

Parte uno: “Utilizzando parzialmente il prodotto dei singoli editori online” è riferito al titolo e allo snippet di 255 caratteri visibile su Google News? Penso che nemmeno la più restrittiva delle norme sul Fair Use possa impedire, a chiunque, di citare notizie con queste modalità.

Parte due: “avrebbe un impatto negativo sulla capacità degli editori online di attrarre utenti ed investimenti pubblicitari sulle proprie home page”. Volete farmi credere che questa richiesta di istruttoria nasce dal problema di vendere, chennesò, il banner leaderboard in Home Page?

Gli editori italiani, che non ottengono alcuna forma di remunerazione diretta per l’utilizzo dei propri contenuti su Google News, non avrebbero inoltre la possibilità di scegliere se includere o meno le notizie pubblicate sui propri siti internet sul portale stesso: Google renderebbe infatti possibile ad un editore di non apparire su Google News, ma ciò comporterebbe l’esclusione dei contenuti dell’editore dal motore di ricerca della stessa Google. Si tratta di una condizione estremamente penalizzante: la presenza sul motore di ricerca di Google è determinante per la capacità di un sito internet di attrarre visitatori e dunque ottenere ricavi dalla raccolta pubblicitaria, vista l’elevatissima diffusione di tale motore tra gli utenti.

Scusate ma a questo punto penso di aver perso il filo del discorso. Vogliamo essere esclusi da Google News perchè è monopolista e oscuro ma allo stesso tempo vogliamo restare su Google Web Search perchè questo sì che, al contrario, è strategico “vista l’elevatissima diffusione di tale motore tra gli utenti”. Il traffico di Google Web Search è determinante per la capacità di un sito internet di ottenere ricavi dalla raccolta pubblicitaria, mentre quello di Google News non lo è?
Diffuso tra gli utenti, monopolista, mi sfugge la differenza che permette alla FIEG di reputare Google News negativo per la raccolta pubblicitaria mentre positivo l’apporto di Google web search…

Non so come la pensate voi, io credo che se Google News è monopolista (o diffuso tra gli utenti che dir si voglia), lo debba alla sua funzionalità. Se gli editori aderenti alla FIEG vogliono escludersi da questo servizio, che facciano pure e che continuino a ricevere traffico da Google Web Search, sulla home page (perchè leggendo e rileggendo il comunicato mi sembra questo il fulcro della discordia).

Lungimiranza, penso sia questa quella che manca alla FIEG. Non che sia io a possedere la risposta (non sono così presuntuoso). Ma guardando, ad esempio, al New York Times, mi viene da pensare che qualcuno al mondo questa dote la possiede.

Postato in : Google
Print This Post Print This Post


No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.