Tra Google e Yahoo! è accordo per la pubblicità online

- 15 giugno, 2008 9:03 pm

La notizia è arrivata: Google ha siglato un accordo con Yahoo! per la pubblicità online.
Proprio mentre l’attenzione era su una possibile alleanza tra Yahoo! e Microsoft, sul Google Blog compare la notizia dell’accordo. (al contrario Yahoo! ad oggi non ha ancora commentato ufficialmente la notizia).
Nello specifico, questo accordo vede Google impegnarsi nel fornire la sua tecnologia Adsense ai siti di Yahoo! Stati Uniti e Canada.

 

Monopolio?

Cerchiamo di leggere tra le righe del post per capire quali potranno essere le ripercussioni sul mercato. Innanzitutto è curioso notare quanto Google ritenga Yahoo! un competitor pericoloso. Da un leader di mercato che detiene più del doppio della quota di mercato rispetto al diretto avversario ci si aspetterebbe un po’ più di tranquillità.

Quota di mercato Google, Yahoo! e MSN 

Secondo Google l’accordo dovrebbe essere positivo sia per gli utenti del motore che per gli inserzionisti e per chi si occupa di PPC:

Quite simply, we think it is good for users, advertisers and publishers. By offering Google’s industry-leading technology to Yahoo!, the whole system becomes more efficient, and everyone benefits

E poi cerca quasi di giustificare l’accordo portando alcuni esempi simili in altri settori:

The truth is, this kind of arrangement is commonplace in many industries, and it doesn’t foreclose robust competition. Toyota sells its hybrid technology to General Motors, even though they are the number one and number two car manufacturers globally. Canon provides laser printer engines for HP, despite also competing in the broader laser printer market.

Il problema è proprio in quelle ultime 4 parole evidenziate: tolti Google e Yahoo!, il mercato del search non è tanto broad.
Infine, il post sottolinea che questo accordo non è destinato ad eliminare un concorrente dal mercato. Non sia mai che qualcuno si accorga che il mercato è dominato da un solo grande protagonista…
Che dire, complimenti a Google che grazie alla sua superiorità tecnologica è stata in grado di guadagnarsi una buona fetta di mercato, un po’ di amaro in bocca nel constatare che il Search si rivela un settore impenetrabile, date le forze in campo.

Postato in : Google
Print This Post Print This Post


No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.